Nella progettazione illuminotecnica di interni, i lumen sono un parametro fondamentale per misurare la quantità di luce prodotta da una sorgente luminosa. Per fornire un’illuminazione adeguata in una stanza di 20 metri quadrati, dobbiamo capire i requisiti di illuminazione e come calcolare il numero di lumen necessari. In questo articolo esamineremo i requisiti di illuminazione, gli standard di luce e come calcolare il numero di lumen appropriato per una stanza di 20 m2.

Quanti lumen sono necessari per una stanza di 20 metri quadrati?-Approfondimenti-Guida all'illuminazione a LED-HOOLED

Cosa sono i lumen

Il lumen è l’unità di misura del flusso luminoso nel Sistema Internazionale di Unità di Misura. Il flusso luminoso si riferisce alla quantità totale di luce emessa da una sorgente luminosa per unità di tempo, che può anche essere interpretata come la luminosità o l’intensità della luce. Il lumen è una misura della quantità di energia luminosa visibile effettivamente prodotta da una sorgente luminosa ed è quindi di grande importanza nel campo dell’illuminazione.

Per usare una semplice analogia, i lumen possono essere usati per descrivere la “luminosità” o la “quantità” di luce emessa da una lampada. Diversi tipi di apparecchi possono produrre quantità diverse di lumen, il che influisce sulla luminosità dell’illuminazione. I lumen non sono utilizzati solo per descrivere la luminosità di una singola sorgente luminosa, ma anche per misurare la luminosità di un intero sistema di illuminazione, ad esempio il flusso luminoso totale prodotto da tutti gli apparecchi in una stanza.

Fattori che determinano i requisiti illuminotecnici

Prima di determinare il numero di lumen necessari, è necessario considerare i seguenti fattori:

Uso del locale
Ambienti diversi richiedono livelli di illuminazione diversi. Ad esempio, un soggiorno può richiedere un livello di luminosità maggiore rispetto a una camera da letto o a una cucina. La determinazione dell’uso della stanza può fornire una guida per il calcolo dei lumen.

Disposizione degli ambienti e dei mobili
La disposizione degli ambienti e dei mobili può influire sulla distribuzione della luce e sull’ombreggiatura. Alcune aree possono richiedere una maggiore illuminazione per garantire che l’intera stanza sia adeguatamente illuminata.

Preferenze personali
È importante anche il fattore delle preferenze personali per quanto riguarda la luminosità e l’atmosfera dell’illuminazione. Alcune persone preferiscono un’illuminazione intensa, mentre altre preferiscono un’atmosfera più soft.

Standard di illuminazione e livelli di luminanza raccomandati

La Commissione Internazionale per l’Illuminazione (CIE) ha sviluppato degli standard luminosi con alcuni livelli di illuminazione raccomandati per diversi usi. Nel 2023, alcuni dei livelli di luminosità raccomandati comunemente utilizzati sono i seguenti:

Soggiorni: in genere richiedono da 200 a 400 lumen per metro quadro.

Cucine: le cucine richiedono livelli di illuminazione più elevati, in genere da 300 a 500 lumen per metro quadro.

Camere da letto: l’illuminazione nelle camere da letto può essere moderata, in genere da 100 a 300 lumen per metro quadro.

Studio/ufficio: sono necessari livelli di illuminazione più elevati, in genere da 300 a 500 lumen per metro quadro.

Calcolo del numero di lumen necessari per una stanza di 20 metri quadrati

Prendendo come esempio il soggiorno, supponiamo di scegliere un livello di illuminazione consigliato di 300 lumen per metro quadro. Il numero totale di lumen necessari per una stanza di 20 metri quadrati può essere calcolato come segue:

Lumen totali = Livello di illuminazione consigliato × Dimensioni della stanza

Lumen totali = 300 lumen per metro quadro × 20 metri quadri = 6000 lumen

Ciò significa che per illuminare adeguatamente un soggiorno di 20 m2 sono necessari circa 6.000 lumen di luce.

Preferenze personali e regolazioni

Sebbene esistano livelli di illuminazione consigliati, anche le preferenze personali sono importanti. È possibile regolare con precisione il numero di lumen necessari all’interno dell’intervallo consigliato, in base alle proprie preferenze. Se si preferisce un’illuminazione più intensa, è possibile selezionare un numero maggiore di lumen.

Tipo di sorgente luminosa e distribuzione

Oltre al numero di lumen, anche il tipo e la distribuzione della sorgente luminosa influiscono sull’effetto luminoso. Gli apparecchi LED eccellono in termini di efficienza energetica e regolabilità. Quando si sceglie un apparecchio, bisogna considerare la distribuzione della luce per garantire un’illuminazione uniforme dell’intera stanza.

Quali lampade per illuminare una stanza di 20 metri quadrati?

La scelta delle lampade giuste per illuminare una stanza di 20 metri quadrati richiede la considerazione dello scopo della stanza, delle preferenze personali e delle esigenze di illuminazione. Di seguito sono riportati alcuni tipi comuni di apparecchi di illuminazione che possono essere utilizzati per ottenere l’effetto luminoso desiderato, scegliendo la combinazione giusta per ogni situazione:

Lampade a sospensione

Le luci a sospensione sono una scelta comune per un’ampia gamma di ambienti. Per una stanza di 20 metri quadrati, si può scegliere un lampadario o una plafoniera di medie dimensioni per fornire un’illuminazione complessiva.
Soggiorno: Un bel lampadario in soggiorno può essere il punto focale della stanza e aggiungere atmosfera all’intero spazio.
Camera da letto: In camera da letto, un lampadario morbido può creare un ambiente accogliente e fornire un’illuminazione sufficiente per le attività quotidiane.

Pannello LED

Le lampade a pannello sono un’opzione moderna per le aree che richiedono un’illuminazione uniforme. Il loro design sottile e leggero permette loro di integrarsi naturalmente nel soffitto, fornendo una luce accogliente.
Soggiorno/camera da letto: l’installazione di una grande lampada a pannello nel soggiorno o nella camera da letto consente di illuminare l’ambiente in modo uniforme e di evitare un forte abbagliamento.

Striscia LED

Le strisce luminose sono un’opzione di illuminazione versatile che può creare un effetto unico. Si possono montare su pareti, soffitti o mobili per creare atmosfere diverse.
Illuminazione di fondo: strisce di luci colorate montate sui bordi delle pareti o dei soffitti possono aggiungere un tocco moderno e vivace a una stanza.
Illuminazione di aree funzionali: l’installazione di strisce di luce bianca in aree funzionali come scrivanie e mobili TV può fornire una luce sufficiente per le attività quotidiane.

In generale, per illuminare una stanza di 20 metri quadrati si può ricorrere a una combinazione di lampade a sospensione, lampade a pannello, strisce luminose e faretti da incasso, scegliendo gli apparecchi giusti in base allo scopo della stanza e alle preferenze personali. È importante che l’illuminazione sia uniforme, confortevole e in grado di soddisfare diversi scenari. Il modo migliore per farlo è considerare la funzione, la disposizione e le preferenze personali dell’ambiente prima di scegliere un apparecchio, per poi determinare la soluzione illuminotecnica migliore in base a questi fattori.

Per illuminare adeguatamente una stanza di 20 metri quadrati è necessario considerare l’uso della stanza, la disposizione, le preferenze personali e gli standard di illuminazione raccomandati. In base ai livelli di illuminazione raccomandati, è possibile calcolare il numero di lumen necessari. Tuttavia, il numero finale di lumen deve essere regolato in base alle preferenze personali. Anche la scelta del tipo e della distribuzione delle sorgenti luminose è un fattore importante per ottenere l’effetto luminoso desiderato. Con un calcolo scientifico dei lumen, nel 2023 è possibile fornire un’illuminazione adeguata e confortevole per una stanza di 20 metri quadrati.

author-avatar

About Hooled

Hooled marchio italiano di illuminazione professionale, 20.000 metri quadrati di magazzino a Milano, 12 stabilimenti in tutto il mondo.

Related Posts

Lascia un commento